Ama Dio con tutto

Amore. Ci sono poche cose così universali eppure così impegnative. Amore per Dio Il comandamento "più importante", dice Gesù (Marco 12: 29–30), e quello che sia le vecchie che le nuove alleanze descrivono come necessario per godere del favore sostenuto di Dio.

"Amare Dio è godere del favore prolungato di Dio". Twitter Tweet Facebook Condividi su Facebook

Come affermava Mosè, il Signore "mantiene l'alleanza e l'amore costante con quelli che lo amano e osservano i suoi comandamenti, per mille generazioni", ma "ripaga in faccia a coloro che lo odiano, distruggendoli" (Deuteronomio 7: 9–10 ). Allo stesso modo, Paolo dichiarò che "tutte le cose lavorano insieme per il bene" solo per " coloro che amano Dio . . . che sono chiamati secondo il suo scopo ”(Romani 8:28).

Alcuni hanno taggato il Comando Supremo di Deuteronomio 6: 5 il “tutto comando”, a causa del triplice “tutto” - “Amerai il Signore Dio tuo con tutto il tuo cuore e con tutta la tua anima e con tutte le tue forze "(ESV). Non c'è spazio qui per affetti divisi o fedeltà. Come disse Gesù, "Nessuno può servire due padroni" (Matteo 6:24). Se davvero c'è un solo Dio che è estremamente potente e prezioso (Deuteronomio 6: 4), ciò richiede una suprema e totale lealtà da parte mia e di me, una lealtà che inizia con il cuore.

Amare con tutto il nostro cuore

Sebbene sorprendente per alcuni, l'antica alleanza riconosceva che una relazione spirituale con Dio inizia dall'interno, con una disposizione adeguata verso il preminente Salvatore, sovrano e soddisfacente. Dal cuore “fluire le sorgenti della vita” (Proverbi 4:23), e senza volontà, desideri, passioni, affetti, percezioni e pensieri allineati correttamente, la vita dell'amore è impossibile.

Pertanto Mosè chiama Israele per “conoscere. . . nel tuo cuore ”che Dio disciplina come un padre suo figlio (Deuteronomio 8: 5). Esorta il popolo di Dio a "metterlo a cuore" che non esiste Dio oltre a Yahweh (Deuteronomio 4: 39–40) e ad assicurare che le sue parole "siano sul tuo cuore" (Deuteronomio 6: 6), anticipando così il cuore miracoloso -opera che la nuova alleanza avrebbe realizzato (Geremia 31:33).

Amare con tutta la nostra anima

Insieme ai nostri cuori, siamo chiamati ad amare il Signore con tutta la nostra anima. Nei primi cinque libri dell'Antico Testamento, l '"anima" si riferisce a tutto il proprio essere come una persona vivente, che include il "cuore", ma è molto di più. Ad esempio, in Genesi 2: 7 ci viene detto che "Yahweh Dio ha formato l'uomo di polvere da terra e ha soffiato nelle sue narici il respiro della vita, e l'uomo è diventato una creatura vivente [ anima ]" (Genesi 9: 5) .

"Ama Dio con le tue passioni, la fame, le percezioni e i pensieri". Twitter Tweet Facebook Condividi su Facebook

Altrove, i cadaveri sono chiamati "anime morte", il che significa semplicemente che la persona, una volta viva, ora è morta (Levitico 21:11), e Yahweh promette che la sua "anima [cioè il suo essere] non deve aborrire" tutti coloro che seguono la sua piombo (Levitico 26:11). Alla luce di questi testi, sembra che Mosè inizi con una chiamata ad amare Dio dall'interno e poi fa un passo in più dicendo che tutto ciò che riguarda noi come persona deve dichiarare il Signore come Signore.

Quindi dobbiamo amare Dio con le nostre passioni, fame, percezioni e pensieri. Ma dobbiamo anche amarlo con il modo in cui parliamo, ciò che facciamo con le nostre mani, il modo in cui utilizziamo i nostri talenti e il modo in cui reagiamo alle sfide: il nostro intero essere è dimostrare che amiamo Dio.

Amare con tutta la nostra forza

Qual è allora il significato di amare Dio con la nostra "forza"? La parola tradotta "potenza / forza" in Deuteronomio 6: 5 di solito funziona come l'avverbio "molto" nell'Antico Testamento (298x). La versione del sostantivo si trova nel Deuteronomio e solo in un altro posto, che a sua volta è solo un'eco del nostro passaggio. In 2 Re 23:25 ci viene detto che il re Giosia "si rivolse a Yahweh con tutto il suo cuore e con tutta la sua anima e con tutta la sua forza ".

Quindi se la parola di solito significa "molto", cosa significherebbe amare il Signore per tutta la nostra "autenticità"? È interessante notare che la traduzione greca di questa parola è "potere". La traduzione aramaica è "ricchezza". Entrambi questi possono effettivamente indicare la stessa direzione, poiché la forza di una persona non è semplicemente chi è, ma ciò che ha a sua disposizione . Pensa con me: se la chiamata di Mosè ad amare Yahweh inizia con il nostro cuore e poi si sposta verso il nostro essere, la nostra “autenticità” non potrebbe essere un passo più grande e includere tutte le nostre risorse (vedi Block, Deuteronomy, 183–84)?

Ciò significa che la chiamata ad amare Dio non è solo con il nostro muscolo fisico, ma con tutto ciò che abbiamo a disposizione per onorare Dio - che include il nostro coniuge, i nostri figli, la nostra casa o stanza del dormitorio, i nostri animali domestici e guardaroba e strumenti e telefoni cellulari e film e musica e computer e tempo.

Fedele a Dio con tutto il cuore e avvolgente la vita

Quindi siamo sulla buona strada leggerlo in questo modo? Il contesto di questo passaggio suggerirebbe che lo siamo. Deuteronomio 6: 6–9 sottolinea che la cura dell'unità e dell'unicità di Dio deve essere applicata personalmente alla nostra vita (Deuteronomio 6: 6, 8). Deve avere un impatto sulle relazioni (Deuteronomio 6: 7) e su ciò che accade a casa e sul posto di lavoro (Deuteronomio 6: 9).

"La Bibbia ci chiama a un impegno sincero, coinvolgente, coinvolgente per la comunità, esclusivo per il nostro Dio". Twitter Tweet Facebook Condividi su Facebook

Ciò significa che l'amore per l'alleanza a cui siamo chiamati deve essere l'impegno sincero, coinvolgente, che coinvolge la comunità, esclusivo per il nostro Dio. E questo Dio è il nostro Dio solo perché ora si è rivelato a noi nella persona di suo Figlio. Questo tipo di amore che dovremmo avere per lui non esiste oltre all'amore per Gesù - perché Gesù e il Padre sono uno (Giovanni 10:30).

Questa verità significa che ogni armadio della nostra vita deve essere aperto per la pulizia e ogni relazione nella nostra vita deve essere influenzata. Questa chiamata ad amare Dio in questo modo distrugge ogni possibilità di essere una persona in chiesa e un'altra persona ad un appuntamento. Quello che fai su Internet deve essere puro come quello che fai nella lettura della Bibbia. Il modo in cui parliamo con i nostri genitori deve essere sano come il modo in cui parliamo con i nostri pastori.

Deve esserci un amore autentico per Dio che inizia con affetti, desideri e pensieri orientati a Dio, che permea il nostro modo di parlare e il nostro comportamento, e quindi influenza il modo in cui spendiamo i nostri soldi e il modo in cui vestiamo, guidiamo e le nostre forme di divertimento. Che stiamo mangiando o cantando, facendo jogging o blog, mandando messaggi o disegnando, l'amore per Yahweh - l'unico vero Dio uno e trino - deve essere in azione e visto.

Raccomandato

La Chiesa ti ha ferito?
2019
Signore, liberami dalla paura
2019
Come evangelizzare i credenti professionisti
2019