Come possiamo ringraziare in tutte le circostanze?

Ringrazia in ogni circostanza; poiché questa è la volontà di Dio in Cristo Gesù per te. (1 Tessalonicesi 5:18)

In un articolo separato, ho descritto il borbottio come l'accento dell'inferno e la gratitudine come l'accento del cielo. Ma mentre molti di noi si preparano a celebrare il Ringraziamento, diamo uno sguardo più lungo alla gratitudine.

Più specificamente, come è possibile obbedire a 1 Tessalonicesi 5:18 e "ringraziare in ogni circostanza", specialmente se le nostre circostanze sono orribili? Cosa alimenta il ringraziamento quando la vita sembra essere uno scoraggiamento, una delusione, una malattia, un disastro e una morte dopo l'altra?

C'è solo un modo. E Gesù è entrambi la via (Giovanni 14: 6) e mostra la via.

Eucharisteo: grazie in faccia all'orrore

Il posto migliore per vedere Gesù che ci mostra la strada è nella stanza in alto dove “ha preso il pane, e quando ha reso grazie, l'ha rotto e lo ha dato a loro, dicendo: 'Questo è il mio corpo, che è dato per te . Fallo in ricordo di me '”(Luca 22:19).

"Brontolare sarà l'accento per sempre dell'inferno, e la gratitudine per sempre l'accento del paradiso." Twitter Tweet Facebook Condividi su Facebook

La parola greca per "grazie" in questo verso è eucharisteo . E la persona migliore che conosco per decomprimere questa parola è Ann Voskamp:

La parola radice di eucharisteo è charis, che significa "grazia". Gesù prese il pane e lo vide come grazia e rese grazie. Prese il pane e seppe che era un dono e rese grazie. Eucharisteo, ringraziamento, avvolge la parola greca per grazia, charis. Ma contiene anche il suo derivato, la parola greca chara, che significa "gioia". Charis. Grazia. Eucharisteo. Ringraziamento. Chara. Gioia. (Conversazione Eucharisteo)

Ora, pensiamo per un momento a cosa significasse l' eucharisteo di Gesù.

Grazie, Padre, che il mio corpo, simboleggiato da questo pane, sta per essere brutalmente spezzato e sto per essere (momentaneamente) dannato dalla tua ira (Isaia 53:10) in modo da ricevere la gloria suprema nel poter perdona i peccatori immeritevoli (Filippesi 2:11) e condividerò la gioia eternamente piena (Giovanni 15:11; Salmo 16:11) con centinaia di milioni di peccatori perdonati resi giusti attraverso il mio sacrificio (Isaia 53:11).

I ringraziamenti di Gesù non si basavano sulle sue circostanze attuali. Stava per sopportare il peggior orrore possibile. Si sentì grato al Padre per la grazia e la gloria che stava arrivando a causa della croce e questo gli diede gioia . Eucharisteo .

La gioia futura alimenta la tua gratitudine

L' eucharisteo di Gesù fu alimentato dalla sua fede nella grazia futura . Ecco cosa intendeva l'autore di Ebrei quando lo scrisse,

"La gioia che hai di fronte è la stessa gioia che Gesù aveva provato davanti a lui, perché sei un erede del regno con lui." Twitter Tweet Facebook Condividi su Facebook

Gesù, fondatore e perfezionista della nostra fede. . . per la gioia che era stata posta davanti a lui ha sopportato la croce, disprezzando la vergogna, ed è seduto alla destra del trono di Dio. (Ebrei 12: 2)

Gli occhi di Gesù erano puntati sulla sua gioia futura. Attraversò la croce non concentrandosi sulla croce ma sulla gioia promessa che ne sarebbe derivata.

Ecco dove Dio vuole i tuoi occhi: sulla gioia futura che ti ha promesso.

Cosa devi aspettare

E qual è la tua gioia futura? Il miglior futuro possibile che tu possa mai immaginare - se ci crederai.

  • Avrai il dono gratuito del perdono completo per tutti i tuoi peccati che si estendono per sempre (Romani 6:23).

  • Non dovrai mai meritare la tua giustificazione osservando la legge (Galati 2:16).

  • Avrai a disposizione tutti i tuoi bisogni reali mentre sei sulla terra (Filippesi 4:19).

  • Riceverai tutta la grazia di cui hai bisogno in ogni momento in modo da abbondare in ogni buona opera che Dio ha per te (2 Corinzi 9: 8).

  • Dio completerà il buon lavoro che ha iniziato in te (Filippesi 1: 6).

  • Sarai risuscitato dai morti e non morirai mai più (1 Corinzi 15: 52–53).

  • Ciò significa che un giorno presto vedrai Gesù, stare con lui (2 Corinzi 5: 8) ed essere come lui (1 Giovanni 3: 2).

  • In quel giorno conoscerai per la prima volta la gioia piena e non inquinata (Salmo 16:11).

  • Sarai completamente libero da ogni corruzione (Romani 8:21).

  • Avrai Dio per sempre (1 Pietro 3:18) come gioia suprema (Salmo 43: 4).

E questo è solo un piccolo campionamento! La gioia che hai di fronte è la stessa gioia che Gesù aveva suscitato davanti a lui, perché sei un erede del regno con lui (Romani 8:17).

Guarda il set di gioia che hai di fronte

Quindi in questo momento hai problemi. Va bene. Gesù disse che lo avresti fatto (Giovanni 16:33). E Gesù capisce davvero (Ebrei 4:15).

"Se la gioia che Gesù promette è reale e tu gli credi, non vi è alcuna circostanza che possa rubare il tuo ringraziamento." Twitter Tweet Facebook Condividi su Facebook

In effetti, il problema che hai sopportato ha uno scopo: in esso stai mostrando la realtà di Gesù al mondo in un modo unico. Il regno di Dio è mostrato più chiaramente sulla terra quando i cristiani soffrono con gratitudine i problemi attuali perché vedono arrivare un peso futuro di gloria che rende tutto ciò che questo mondo getta loro come "afflizioni momentanee leggere" in confronto (2 Corinzi 4:17).

Quindi, come puoi ringraziare in tutte le circostanze? C'è solo un modo: Gesù. Guarda la gioia che hai di fronte. Guarda la gioia! Se la gioia futura che Gesù promette è reale e tu gli credi, non vi è alcuna circostanza che possa rubare il tuo ringraziamento.

Possano tutte le tue celebrazioni del Ringraziamento essere immerse nell'eucharisteo .

Raccomandato

La Chiesa ti ha ferito?
2019
Signore, liberami dalla paura
2019
Come evangelizzare i credenti professionisti
2019