Cos'è l'Unione ipostatica?

Il significato dell'unione ipostatica è molto più semplice del termine, ma il concetto è profondo come qualsiasi altra cosa in teologia.

Il nostro aggettivo inglese ipostatico deriva dalla parola greca hupostasis . La parola appare solo quattro volte nel Nuovo Testamento - forse memorabilmente in Ebrei 1: 3, dove si dice che Gesù sia "lo splendore della gloria di Dio e l'impronta esatta della sua natura ". Qui l'autore di Ebrei usa il parola in riferimento all'unicità di Dio. Sia il Padre che il Figlio sono della stessa "natura". Gesù è "l'impronta esatta della sua natura ".

Tuttavia, nelle prime discussioni in chiesa, mentre i pensatori greci cercavano di trovare termini piacevoli con coloro che parlavano in latino, la parola hupostasis arrivò a indicare non l'identità nella Divinità (l'unica essenza di Dio) ma la distinzione (le tre persone). Quindi, ha iniziato a essere usato per riferirsi a qualcosa come la parola inglese persona .

Unione personale di due nature

"Unione ipostatica" suona in inglese, ma in realtà è un termine semplice. Ipostatico significa personale . L' unione ipostatica è l' unione personale delle due nature di Gesù.

"L'unione ipostatica è la misteriosa unione del divino e dell'umano nell'unica persona di Gesù". Twitter Tweet Facebook Condividi su Facebook

Gesù ha due nature complete: una completamente umana e una completamente divina. Ciò che la dottrina dell'unione ipostatica insegna è che queste due nature sono unite in una persona nell'uomo-Dio. Gesù non è due persone. Lui è una persona. L'unione ipostatica è l'unione (per quanto misteriosa) del divino e dell'umano nell'unica persona di Gesù.

Qual è il significato?

Perché preoccuparsi di questo termine elegante? Quale importanza c'è nel conoscere questa unione ipostatica? Alla fine della giornata, il termine stesso non è essenziale, ma il concetto dietro il termine è infinitamente prezioso - e devotamente adorabile.

È incommensurabilmente dolce e stimolante, sapere che le due nature di Gesù sono perfettamente unite nella sua unica persona. Gesù non è diviso. Non è due persone. Lui è una persona. Come afferma il Credo di Calcedonia, le sue due nature sono senza confusione, senza cambiamento, senza divisione e senza separazione. Gesù è uno.

Ciò significa che Gesù è un punto focale per la nostra adorazione. E come predicava Jonathan Edwards, in questo Dio-uomo di una persona troviamo "un'ammirevole congiunzione di diverse eccellenze".

A causa di questa unione ipostatica (di una persona), Gesù Cristo mostra una magnificenza senza pari. Nessuno soddisfa i desideri complessi del cuore umano come il Dio-uomo.

Dio ha creato il cuore umano in modo tale che non sarà mai eternamente contento di ciò che è solo umano. La finitudine non può reprimere la nostra sete di infinito.

Eppure, nella nostra umanità finita, siamo significativamente aiutati da un punto di corrispondenza con il divino. Dio era glorioso molto prima di diventare uomo in Gesù. Ma noi siamo esseri umani e la divinità non incarnata non si connette con noi allo stesso modo del Dio che divenne umano. La concezione di un dio che non è mai diventato uomo (come Allah) non soddisferà l'anima umana come il Dio che l'ha fatto.

Una persona - per noi

"Nessuno soddisfa i desideri complessi del cuore umano come il Dio-uomo, Gesù." Twitter Tweet Facebook Condividi su Facebook

E oltre a guardare da lontano la spettacolare persona di Gesù, abbiamo anche la straordinaria rivelazione intrecciata dal Vangelo secondo cui la ragione per cui Gesù divenne l'uomo-Dio era per noi . L'unione personale di Dio e l'uomo in lui è personale per noi. La sua natura pienamente umana unita alla sua natura eternamente divina è la prova permanente che Gesù, in perfetta armonia con suo Padre, è inarrestabile per noi.

Ha dimostrato il suo amore per noi in quanto mentre eravamo ancora peccatori, ha portato la nostra natura alla sua unica persona ed è morto per noi (Romani 5: 8).

Raccomandato

Quali sono le qualifiche per anziani e diaconi?
2019
Che cos'è un discepolo?
2019
Adatto per la distruzione
2019