Cosa significa veramente essere #Blessed?

Sentirsi benedetti è in voga.

Una rapida occhiata a Facebook e Twitter mostra quante persone oggi si sentono infastidite. Nel nostro mondo dei social media, dire che sei benedetto può essere un modo di vantarti mentre cerchi di sembrare umile.

Borsa di studio universitaria? #Benedetto. Rilancio inaspettato? #Benedetto. Famiglia meravigliosa? #Benedetto.

Come cristiani usiamo anche questo termine, ovviamente. Preghiamo che Dio benedica la nostra famiglia. Attribuiamo i nostri doni immeritati alle "benedizioni di Dio". Parliamo di benedizioni dei ministeri. Ma cosa significa veramente? Come dovremmo comprendere la benedizione di Dio?

La bella vita

"Le mie prove hanno fondato la mia fiducia in modi che la prosperità e l'abbondanza non avrebbero mai potuto". Twitter Tweet Facebook Condividi su Facebook

Per i credenti, la vita benedetta è sinonimo di vita di successo? È la versione cristiana della bella vita? Un matrimonio amorevole, figli obbedienti, un ministero vibrante, un corpo sano, una carriera di successo, amici fidati, abbondanza finanziaria - se queste sono le caratteristiche di una vita benedetta, allora avere tutti loro dovrebbe tradursi in una vita straordinariamente benedetta.

Ma lo fa? Se qualcuno avesse tutte queste cose, sarebbe straordinariamente benedetto?

Invece di rivolgersi a Dio, potrebbero sentirsi autosufficienti e orgogliosi. Forse un po 'compiaciuto e giusto. Dopotutto, il loro duro lavoro avrebbe prodotto buoni frutti.

Inoltre, non avrebbero bisogno di chiedere a Dio la liberazione; tutto sarebbe già perfetto. Non avrebbero bisogno di fidarsi di Dio; potevano fidarsi di se stessi. Non avrebbero bisogno di Dio per riempirli; sarebbero già soddisfatti.

Le più grandi benedizioni di Dio

Il mio desiderio di Dio è fortemente alimentato dal mio bisogno. Ed è nelle aree di perdita che sento il mio bisogno più intensamente. I desideri insoddisfatti mi tengono in ginocchio. Approfondisci la mia vita di preghiera. Fammi saccheggiare la Bibbia per le promesse di Dio.

Le benedizioni terrene sono temporanee; possono essere portati via tutti. Le benedizioni di Giobbe scomparvero tutte in un fatidico giorno. Anch'io ho avuto una vita confortevole che è stata strappata via in un arco di settimane. Il mio matrimonio si è sciolto. I miei figli si ribellarono. La mia salute è precipitata verso il basso. La mia famiglia è crollata. I miei sogni furono infranti.

Eppure, nel mezzo di quegli eventi dolorosi, ho sperimentato le benedizioni più ricche di Dio. Una fede più forte di quella che avevo sperimentato prima. Un amore più profondo di quanto avessi mai conosciuto. Una passeggiata più intima di quanto potessi spiegare. Le mie prove hanno fondato la mia fede in modi che la prosperità e l'abbondanza non hanno mai potuto.

Mentre le mie prove non erano benedizioni in se stesse, erano canali per loro. Come chiede Laura Story nella sua canzone "Blessings", "E se le tue benedizioni arrivano attraverso la pioggia? E se le prove di questa vita - la pioggia, i temporali, le notti più difficili - fossero le tue misericordie sotto mentite spoglie? ”

Questa rivoluzionaria idea di benedizione è anche saldamente stabilita nella Scrittura.

Il filo conduttore

Una traduzione del Nuovo Testamento (ESV) ha 112 riferimenti con le parole benedizione, benedizione o benedizione, nessuna delle quali collega la benedizione alla prosperità materiale. Considera questi passaggi:

"La sofferenza e le prove non sono benedizioni in sé, ma sono canali per la grazia di Dio". Twitter Tweet Facebook Condividi su Facebook

“Beati i poveri in spirito. . . . Beati quelli che piangono. . . . Beati coloro che sono perseguitati per amore della giustizia. . . Beato te quando gli altri ti insultano e ti perseguitano ”. (Matteo 5: 3–4, 10–11)

"Beati piuttosto coloro che ascoltano la parola di Dio e la mantengono!" (Luca 11:28)

Beati coloro le cui azioni illegali sono perdonate. (Romani 4: 7; citando Salmo 32: 1)

Beato l'uomo che rimane saldo sotto processo. (Giacomo 1:12)

“Beati i morti che muoiono nel Signore d'ora in poi. . . . Beati coloro che sono invitati alla cena matrimoniale dell'Agnello ”. (Rivelazione 14:13, 19: 9)

Non vi è alcun accenno di prosperità materiale o circostanze perfette in qualsiasi riferimento al Nuovo Testamento. Al contrario, la benedizione è tipicamente connessa alla povertà e alla prova o ai benefici spirituali dell'essere uniti dalla fede a Gesù.

Secondo la Key-Word Study Bible, “La parola greca tradotta benedetta in questi passaggi è makarioi che significa essere pienamente soddisfatti. Si riferisce a coloro che ricevono il favore di Dio, indipendentemente dalle circostanze ”(enfasi aggiunta).

Che cos'è la benedizione, allora? Le Scritture mostrano che la benedizione è tutto ciò che Dio dà che ci rende pienamente soddisfatti in lui. Tutto ciò che ci avvicina a Gesù. Tutto ciò che ci aiuta a rinunciare al temporale e ad aggrapparci più strettamente all'eterno. E spesso sono le lotte e le prove, le delusioni dolorose e i desideri insoddisfatti che ci consentono meglio di farlo.

Veramente fortunato

"I desideri insoddisfatti mi tengono in ginocchio e mi fanno saccheggiare la Bibbia per le promesse di Dio". Twitter Tweet Facebook Condividi su Facebook

Il dolore e la perdita ci trasformano. Mentre a volte ci svelano, possono anche spingerci verso una vita più profonda con Dio di quanto avessimo mai pensato possibile. Ci fanno riposare solo in Dio. Non quello che possiamo fare o realizzare per lui. E non quello che può fare o realizzare per noi.

Nel dolore e nella perdita, desideriamo ardentemente la Presenza. Desideriamo ardentemente sapere che Dio è per noi, con noi e in noi. Le grandi famiglie, la ricchezza finanziaria e la buona salute sono tutti doni meravigliosi per i quali possiamo ringraziare Dio, ma non sono le sue più grandi benedizioni. Possono farci deliziare, non in Dio, ma nei suoi doni.

La più grande benedizione di Dio riposa sempre in Dio stesso. Quando l'abbiamo, siamo veramente #blessed.

Raccomandato

Dieci passaggi per i pastori per memorizzare il freddo
2019
Può un buon Dio portare dolore?
2019
L'abuso di Esodo 21: 22–25 di Pro-Choice Advocates
2019