La sorprendente verità sui falsi insegnanti

La domanda non è se hai mai sentito la voce di falsi insegnanti. Sì, probabilmente ogni giorno. La domanda è se è possibile discernere quali messaggi sono falsi.

Se guardi una televisione, ascolti radio o podcast, tieni il passo con le notizie o interagisci in profondità con chiunque nella società moderna, sei esposto a qualche forma di falso insegnamento. Se non riesci a identificare nessuna delle voci che senti come false, non è perché non sei stato esposto, ma perché ti stai innamorando in qualche modo.

Per la maggior parte della storia della chiesa, sono state necessarie energie e sforzi straordinari per influenzare le masse. I messaggi dovevano essere copiati a mano e gli insegnanti dovevano viaggiare a piedi o a cavallo. Non c'erano automobili o aeroplani, né macchine da stampa, siti Web o pagine di Facebook. Ma oggi quasi tutti i falsi insegnanti hanno un account Twitter.

In che modo dunque la chiesa discerne i veri maestri da quelli falsi in un mondo come il nostro, dove è più facile che mai diffondere il falso insegnamento?

Sorgeranno falsi insegnanti

"Se non riesci a identificare nessuna delle voci che senti come false, non è perché non sei stato esposto, ma perché ti stai innamorando in qualche modo." Twitter Tweet Facebook Condividi su Facebook

Cominciamo riconoscendo non solo la possibilità di un falso insegnamento, ma la certezza di esso. Non dovremmo essere sorpresi di trovare falsi insegnamenti nella chiesa oggi. Gesù e i suoi apostoli sono molto chiari sul fatto che sorgeranno falsi maestri. Lo promettono. Come dice Gesù,

“Sorgeranno falsi cristi e falsi profeti che compiranno segni e prodigi per condurre fuori strada, se possibile, gli eletti. Ma stai in guardia; Ti ho già detto tutte le cose ”. (Marco 13: 22–23; vedere anche Matteo 24:24)

Allo stesso modo, Paolo avverte gli anziani di Efeso (Atti 20: 29–31) e il suo protetto Timoteo (2 Timoteo 4: 3–4) che sicuramente arriverà un falso insegnamento (anche 1 Timoteo 4: 1 e 2 Timoteo 3: 1–6 ). Se a questo punto avessimo dei dubbi, Peter si unisce al ritornello per aggiungere un'altra voce: "Ci saranno falsi insegnanti tra di voi" (2 Pietro 2: 1).

Quindi, non dovremmo essere colti di sorpresa dal fatto che falsi maestri sono sorti nel corso della storia della chiesa e probabilmente si sono moltiplicati ai nostri giorni.

Guarda la loro dottrina e vite

Ciò che potremmo trovare sorprendente - sia da Gesù che dai suoi apostoli - è quanto rivelano la vita quotidiana dei falsi maestri sulla loro falsità. Non sono solo falsi nel loro insegnamento, ma anche nella loro vita.

Sotto il loro errore dottrinale, per quanto sottile e ingannevole, troveremo al seguito compromessi etici. E quelli di solito non escono dall'oggi al domani; prendono tempo. Ma verranno. Ecco come Gesù ci prepara in Matteo 7: 15–20:

“Attenti ai falsi profeti, che vengono da voi in veste di pecora ma interiormente sono lupi famelici. Li riconoscerai dai loro frutti. Le uve vengono raccolte dai cespugli di spine o dai fichi dai cardi? Quindi, ogni albero sano porta buoni frutti, ma l'albero malato porta frutti cattivi. Un albero sano non può dare frutti cattivi, né un albero malato può dare buoni frutti. Ogni albero che non porta buoni frutti viene abbattuto e gettato nel fuoco. Così li riconoscerai dai loro frutti ”. (Vedi anche Luca 6: 43–44)

Gesù lo dice due volte in modo da non perderlo: li riconoscerai dai loro frutti. All'inizio il suo avvertimento può sembrare chiaro e semplice, ma come tutti sappiamo, gli alberi non danno frutti durante la notte. Alla fine, tuttavia, il frutto (o la sua mancanza) si manifesterà. E così è con un compromesso etico. Ciò che può iniziare come un semplice sussurro in una stanza privata sarà presto proclamato dai tetti delle case (Luca 12: 3). E così Paolo istruisce i leader non solo a prestare molta attenzione alla loro gente e al loro insegnamento, ma anche alla loro stessa vita (Atti 20:28; 1 ​​Timoteo 4:16).

Senza dubbio, i falsi insegnanti possono essere difficili da riconoscere al momento . Se non abbiamo accesso alle loro vite personali o se i loro compromessi dottrinali non sono ancora stati manifestati pubblicamente nel loro comportamento, potremmo avere difficoltà a sapere se sono vere. Ma il tempo lo dirà. Saranno conosciuti dal loro frutto - non il frutto della quantità e dei numeri del ministero, ma della qualità e della resistenza - e, in definitiva, della qualità della propria vita.

Fascino di denaro, sesso e potere

In particolare, 2 Pietro 2 è notevole nel modo in cui completa l'avvertimento di Gesù sul frutto del falso insegnamento. Peter ha ben poco da dire sull'insegnamento compromesso, ma fornisce una serie di descrizioni sulle vite compromesse.

"I falsi insegnanti non sono solo falsi nel loro insegnamento, ma anche nella loro vita". Twitter Tweet Facebook Condividi su Facebook

I versetti 1 e 3 menzionano le generalità "eresie distruttive" e "parole false" - che in realtà si riferiscono all'insegnamento - ma poi, nulla di più in questo capitolo si concentra sul loro insegnamento. Tutto il resto riguarda le loro vite.

Possiamo ridurlo in tre categorie essenziali - e tutte e tre riguardano il carattere e la condotta, non l'insegnamento:

  • Orgoglio o autorità sfidante (versetto 10) - versetto 1: negano "il Maestro che li ha acquistati" (anche versetti 12–13 e 18).

  • Sensualità, che in genere significa peccato sessuale - versetto 2: "molti seguiranno la loro sensualità" (anche versetti 10, 12–14 e 19).

  • Avidità, denaro e guadagno materiale - versetto 3: "nella loro avidità ti sfrutteranno" (anche versetti 14–15).

Ancora e ancora, le descrizioni di Peter riguardano l'avidità, la sensualità e l'orgoglio - o denaro, sesso e potere . Ciò che i falsi maestri della storia hanno condiviso in comune non è la natura specifica del loro errore dottrinale, ma l'inevitabilità del compromesso morale in una di queste tre aree generali.

Un altro modo di vedere è che la loro falsità viene fuori nel peccato contro se stessi, contro gli altri o contro Dio. Nella loro avidità, vello il gregge per guadagno materiale. O nella loro lussuria, scendono a compromessi sessualmente (sia fornicazione, adulterio o omosessualità, che 2 Pietro 2 suggerisce). O nel loro orgoglio, "disprezzano l'autorità" (2 Pietro 2:10) e la più grande autorità, che sostiene tutte le autorità, è Dio stesso.

Non puoi studiare tutte le contraffazioni

Se il falso insegnamento, quindi, non riguarda solo ciò che dicono e scrivono i nostri dirigenti, ma anche il modo in cui vivono, come può la chiesa riconoscere ed esporre il falso insegnamento oggi? È facile ascoltare qualcuno insegnare online o durante una grande conferenza, ma come possiamo sapere che le loro vite sono vere?

La più grande difesa contro il falso insegnamento è una comunità ecclesiale locale che conosce, gode e vive la parola di Dio - e ritiene responsabili i suoi dirigenti. Se non altro, si può fare poco per rendere responsabili gli insegnanti che sono lontani, ma molto dovrebbe essere realistico e attuabile nella vita della chiesa locale.

"Abbiamo bisogno di pastori che si conoscono prima di tutto come pecore e solo secondariamente come leader e insegnanti." Twitter Tweet Facebook Condividi su Facebook

I nostri leader devono essere ritenuti responsabili e non essere così stimati da dare loro un passaggio nella normale vita cristiana. I pastori dovrebbero stare con la gente. I pastori dovrebbero avere l'odore delle pecore, perché vivono e camminano tra le pecore e non sono sequestrati dal gregge. Abbiamo bisogno di pastori che si conoscono prima di tutto come pecore e solo secondariamente come leader e insegnanti - pastori che sono manifestamente più entusiasti di avere i loro nomi scritti in cielo di quanto non debbano essere usati come vasi nel potente ministero (Luca 10:20) .

Gesù salverà la sua chiesa

Ma sai una cosa? Possiamo avere i nostri sistemi di responsabilità (e dovremmo), e possiamo fare del nostro meglio per guardare sia la vita che la dottrina dei nostri leader (e dovremmo), ma alla fine non ci sono sistemi o sforzi umani infallibili. Questo è il motivo per cui 2 Pietro 2: 9, l'apice di questo capitolo sul falso insegnamento, serve come una dolce rassicurazione: "il Signore sa come salvare il devoto dalle prove".

Non importa quanto distorto l'insegnamento, non importa quanto la chiesa possa vergognarsi pubblicamente sull'esibizione di un leader non etico, non importa quanto bui diventino i giorni, non importa quanto possiamo sentirci indifesi nel proteggere la dottrina evangelica e nel preservare vite degne del Vangelo, abbiamo questa grande speranza di sostegno: Gesù sa come salvare il devoto.

Gesù non è solo il più grande e vero insegnante che sia mai vissuto, ma è anche il grande soccorritore, che ci ha redenti dal peccato e manterrà coloro che sono veramente suoi dall'errore di distruzione dell'anima. Non importa quanto piccola diventi la chiesa, e non importa quanto ci sentiamo fragili, colui che è al contempo soggetto del vero insegnamento e modello del vero vivere è anche il nostro salvagente per l'anima e la vita.

Mentre Dio preservava Noè (2 Pietro 2: 5) e salvò Lot (2 Pietro 2: 7), così il Signore Gesù salverà la sua vera gente dal falso insegnamento - e dalla falsa vita - dei falsi maestri.

Raccomandato

La Chiesa ti ha ferito?
2019
Signore, liberami dalla paura
2019
Come evangelizzare i credenti professionisti
2019