Ritorno al cuore del culto

Siamo creature dell'abitudine. Se non troviamo il modo di ricordare a noi stessi perché facciamo ciò che facciamo, siamo inclini a passare attraverso i movimenti, se non ad adottare del tutto una nuova motivazione sottostante. Che può essere particolarmente pericoloso in adorazione.

Per il cantautore e leader del culto Matt Redman, questa lezione è stata un'esperienza straordinaria che è stata sia personale che aziendale. Alla fine degli anni '90, il pastore che predicava nella chiesa di Redman a Watford, in Inghilterra, intuì che i loro incontri di adorazione stavano svanendo spiritualmente, che la congregazione stava seguendo i moti e che l'adorazione non scorreva dal cuore come il vero culto cristiano deve.

“Il cuore dell'adorazione non è musica e canto, ma teste e cuori in gioiosa meraviglia del vero Gesù.” Twitter Tweet Facebook Condividi su Facebook

"Mancava una dinamica", afferma Redman, "quindi il pastore ha fatto una cosa piuttosto coraggiosa. Ha deciso di sbarazzarsi del sistema audio e della band per una stagione, e ci siamo riuniti solo con le nostre voci. Il suo punto era che avevamo perso la strada per l'adorazione e il modo di tornare al cuore sarebbe stato quello di spogliare tutto ”.

Più di una canzone

Durante questa stagione, il pastore ha sfidato la congregazione a partecipare al culto, non ai consumatori. Essere pronti a impegnarsi con Dio per se stessi, dal cuore, non solo a guardare con i loro occhi. Voleva che venissero come adoratori, non come frequentatori di concerti. Con la band e il sistema audio spariti, è stato un momento indimenticabile nella vita della chiesa mentre cantavano solo una cappella - e per una lezione indimenticabile sull'adorazione.

"In poco tempo", afferma Redman, "abbiamo reintrodotto i musicisti e il sistema audio, poiché avevamo acquisito una nuova prospettiva secondo cui il culto riguarda tutto Gesù, e lui comanda una risposta nelle profondità delle nostre anime, indipendentemente dalle circostanze e dall'ambientazione" . "Il cuore dell'adorazione" descrive semplicemente cosa è successo. "

Tutto su Gesù

Immagina quell'esperienza mentre canti: “Quando la musica svanisce, tutto viene rimosso e io vengo semplicemente. . . . Cerchi molto più in profondità dentro. . . . Stai guardando nel mio cuore. ”Buona musica, ritmi orecchiabili, musicisti di talento, persino amici e persone care con cui adoriamo: sono tutte cose buone e meravigliose nel contesto del culto aziendale. Eppure, quando ci concentriamo su di loro, piuttosto che su Gesù, stiamo perdendo il cuore nella nostra adorazione.

Gesù disse alla samaritana in Giovanni 4:24: "Dio è spirito, e coloro che lo adorano devono adorare in spirito e verità". L'essenza dell'adorazione non sono i molti buoni esterni, ma il cuore e la testa. Spirito e verità. Il nostro spirito, stimolato dallo Spirito Santo, adora le cose vere su Dio, suo Figlio e il suo vangelo.

"Ciò che è essenziale per il culto oggi non è la musica e il microfono, ma la verità su Gesù e l'aiuto del suo Spirito". Twitter Tweet Facebook Condividi su Facebook

Il cuore dell'adorazione è il nostro cuore, che si diletta in Gesù ed esprime lode a lui per le cose vere che le Scritture ci insegnano su chi è e ciò che ha compiuto per noi. Si tratta quindi di "tutto su" Gesù, non di noi. Ci coinvolge, ma siamo alla periferia. Lui è al centro. È al centro. Sono i suoi comandi che consideriamo per primi, non le nostre preferenze. La canzone di Redman parla di rifocalizzare, ricentrare e ricordare a noi stessi perché adoriamo - e chi adoriamo.

Tornare indietro

È anche un canto di pentimento e riconsacrazione, non solo nell'adorazione, ma per tutta la vita. Periodicamente, abbiamo tutti bisogno di un controllo dell'anima. "Lascia che chiunque pensi di essere in piedi, presti attenzione a non cadere" (1 Corinzi 10:12). Siamo così facilmente distratti dalle cose principali, specialmente dalla persona principale, Gesù. Ascolta queste parole in uno spirito di adorazione e con un cuore di pentimento per quanto siamo inclini a vagare e quanto spesso questa non è stata solo la storia di Matt Redman, ma la nostra.

Gesù è molto onorato quando ci riportiamo, con l'aiuto dello Spirito Santo, al cuore dell'adorazione ancora e ancora.


Il cuore del culto

scritto da Matt Redman

Quando la musica si attenua

e tutto viene rimosso

e vengo semplicemente.

Desiderando solo portare

qualcosa che vale

che benedirà il tuo cuore.

Ti porterò più di una canzone,

per una canzone in sé

non è quello che hai richiesto.

Cerchi molto più in profondità dentro,

attraverso il modo in cui le cose appaiono,

Mi stai guardando nel cuore.

Sto tornando al cuore del culto

ed è tutto su di te, è tutto su di te, Gesù.

Mi dispiace, Signore, per quello che ho fatto

quando è tutto su di te, è tutto su di te, Gesù.

Re di infinito valore,

nessuno poteva esprimere

quanto meriti.

Anche se sono debole e povero,

tutto quello che ho è tuo

ogni singolo respiro!

Ti porterò più di una canzone,

per una canzone in sé

non è quello che hai richiesto.

Cerchi molto più in profondità dentro,

attraverso il modo in cui le cose appaiono,

Mi stai guardando nel cuore.

Sto tornando al cuore del culto

ed è tutto su di te, è tutto su di te, Gesù.

Mi dispiace, Signore, per quello che ho fatto

quando è tutto su di te, è tutto su di te, Gesù.

Desiring God ha collaborato con The Worship Initiative di Shane & Shane per scrivere brevi meditazioni per più di cento canzoni e inni popolari.

Raccomandato

Dieci passaggi per i pastori per memorizzare il freddo
2019
Può un buon Dio portare dolore?
2019
L'abuso di Esodo 21: 22–25 di Pro-Choice Advocates
2019