Rivediamo la frase popolare "In, But Not Of"

" In, ma non di " - se hai trascorso molto tempo nei circoli cristiani, probabilmente hai familiarità con questo slogan. Nel mondo, ma non del mondo . Cattura una verità sui seguaci di Gesù. C'è un vero senso in cui siamo "in" questo mondo, ma non "di" esso.

In, ma non di . Sì, sì, certo.

Ma questa frase incisiva potrebbe dare l'impressione sbagliata della nostra (co) missione in questo mondo come cristiani? Il motto sembra dare la deriva, siamo in questo mondo, ahimè, ma quello che dobbiamo davvero fare è assicurarci di non esserne parte .

In questo modo di configurare le cose, il punto di partenza è la nostra sfortunata condizione di essere "in" questo mondo. Sospiro E la nostra missione, a quanto pare, è di non essere "di" esso. Quindi la forza si sta allontanando dal mondo. "Ratti, siamo frustrati bloccati in questo mondo oleoso, ma mettiamo le nostre energie migliori a non farne parte ." Senza dubbio, è un'enfasi che a volte è necessaria, ma non è qualcosa di essenziale che viene minimizzato?

Facciamo bene a gestire cose del genere attraverso testi biblici. E su questo in particolare, facciamo bene a rivolgerci a Giovanni 17, dove Gesù usa queste precise categorie di "nel mondo" e "non del mondo". Cerchiamo la prospettiva di Gesù su questo.

Non di questo mondo

Alla vigilia della sua crocifissione, Gesù prega suo Padre in Giovanni 17: 14–19,

Ho dato loro la tua parola e il mondo li ha odiati perché non sono del mondo, proprio come io non sono del mondo. Non ti chiedo di toglierli dal mondo, ma di tenerli lontani dal male. Non sono del mondo, proprio come io non sono del mondo. Santificali nella verità; la tua parola è verità. Come mi hai mandato nel mondo, così anche io li ho inviati nel mondo. E per loro mi consacro, affinché anch'essi possano essere santificati nella verità.

"Essere" non del mondo "non è la destinazione in questi versetti ma il punto di partenza." Twitter Tweet Facebook Condividi su Facebook

Nota che i riferimenti di Gesù ai suoi discepoli sono "non del mondo". Versetto 14: "Il mondo li ha odiati perché non sono del mondo, proprio come io non sono del mondo ". Ed eccolo di nuovo nel versetto 16: "Non sono del mondo, proprio come io non sono del mondo ."

Siamo tutti d'accordo, è chiaro che Gesù non vuole che i suoi seguaci siano "del mondo". Amen. Dice che lui stesso non è "del mondo" e che i suoi discepoli "non sono del mondo". Ecco un buon impulso nello slogan " in, ma non di ".

Sta andando da qualche parte

Ma nota che per Gesù essere "non del mondo" non è la destinazione in questi versetti ma il punto di partenza. Non è dove le cose si stanno muovendo, ma da cosa si stanno muovendo. Non è del mondo e inizia dicendo che i suoi seguaci non sono del mondo. Ma sta andando da qualche parte. Gesù non sta rannicchiando la squadra per un altro round di kumbaya, ma in modo da poter eseguire il gioco successivo e far avanzare la palla in campo.

Inserisci il versetto 18: "Come mi hai mandato nel mondo, così anch'io li ho inviati nel mondo". E non perdere la sorprendente preghiera del versetto 15: "Non chiedo che tu li porti fuori dal mondo, ma che li trattieni dal malvagio. "

Inviato in questo mondo

Gesù non sta chiedendo a suo Padre che i suoi discepoli vengano portati fuori dal mondo, ma sta pregando per loro mentre vengono "mandati" nel mondo. Comincia con loro "non del mondo" e prega per loro mentre vengono "mandati" nel mondo.

Quindi forse ci servirebbe meglio - almeno alla luce di Giovanni 17 - rivedere la frase popolare " in, ma non di " in questo modo: "non di, ma inviato in ". Il punto di partenza è "non del mondo ", e il movimento è destinato a essere" inviato nel "mondo. L'accento cade sull'essere inviato, con una missione, al mondo - non essendo principalmente in una missione di dissociarsi da questo mondo.

Crocifisso al mondo - e elevato ad esso

L'assunto di Gesù in Giovanni 17 è che coloro che lo hanno abbracciato e identificato con lui, non sono davvero del mondo. E ora la sua convocazione è il nostro invio: siamo inviati nel mondo in missione per l'avanzamento del Vangelo attraverso il discepolo.

"I seguaci di Gesù sono stati portati a nuova vita e rimandati nel mondo per liberare gli altri". Twitter Tweet Facebook Condividi su Facebook

I veri seguaci di Gesù non solo sono stati crocifissi nel mondo, ma anche elevati a nuova vita e rimandati indietro per liberare gli altri. Siamo stati salvati dall'oscurità e ci è stata data la Luce non solo per fuggire dall'oscurità, ma per guidare i nostri passi mentre rientriamo per salvare gli altri.

Quindi rivediamo la frase popolare "dentro, ma non di". I cristiani non sono di questo mondo, ma vi vengono inviati. Non di, ma inviato in .

Raccomandato

La Chiesa ti ha ferito?
2019
Signore, liberami dalla paura
2019
Come evangelizzare i credenti professionisti
2019